Un paese quasi perfetto

 

Il tentativo è quello di bissare il successo di “Benvenuti al Sud”, ma questa volta l’adattamento dal film francocanadese “La grande seduzione” non è così riuscito. Per carità il film scorre e si vede volentieri, strappando anche qualche risata, ma non raggiunge l’ironia e la freschezza di “Benvenuti al sud”.

Il paese “quasi perfetto” in questione è Pietramezzana (Castelmezzano, nella realtà), nelle dolomiti lucane.  La miniera che dava lavoro ai suoi (pochi) abitanti è stata chiusa e l’ unica speranza per rilanciare la magra economia locale sembra l’apertura di una nuova fabbrica. Naturalmente, come sempre accade nel Bel Paese, occorre prima superare i requisiti burocratici (la presenza stabile di un medico, la presenza di almeno 200 abitanti) e poi sganciare una sostanziosa mazzetta.

Il film si sviluppa attorno a queste poche ma pur divertenti idee: gli escamotage che i paesani inventano per convincere il medico a non ripartire e la caratterizzazione dei suoi sgangherati abitanti. Ottimo Silvio Orlando (come al solito) nella parte del cinico sindaco, ottimo anche Carlo Buccirosso (ma non è una novità) nella parte del non cinico direttore di banca. Anche Fabio Volo se la cava nel ruolo del misurato e ingenuo medico.

Ma pur non avendo molte sottotrame, la sceneggiatura appare un po’ affrettata. Il trasformismo dei locali (per esempio l’osteria che si inventa il sushi per compiacere il medico), si sarebbe prestato a scene ben più divertenti di quelle che vengono affrettatamente proposte. Anche il rapporto tra il medico e la bellissima paesana meriterebbe un approfondimento che non arriva mai.

Il messaggio del film è al tempo stesso un po’ ingenuo e un po’ provocatorio: con il turismo il sud può rinascere, soprattutto se si sfruttano le tante risorse naturali che già si posseggono. Ma da soli i suoi abitanti non ce la fanno. Hanno bisogno delle idee e dell’entusiasmo del medico venuto dal Nord per accorgersene.


Un film di Massimo Gaudioso. Con Fabio Volo, Silvio Orlando, Carlo Buccirosso, Nando Paone, Miriam Leone.  Commedia,  durata 92 min. – Italia 2015

Related posts

Leave a Comment