Ostia Antica

Ostia Antica

8 giugno 2012 0 Di Gloria Bondi
 

Il teatro e la danza tornano a Ostia antica, nella suggestiva cornice del teatro romano. L’idea alla base della stagione 2012, che si svolgerà sotto la direzione artistica di Pietro Longhi, è quella di programmare esclusivamente spettacoli classici che abbiano una comprovata valenza artistica e culturale per restituire questo spazio alla sua naturale vocazione di punto d’incontro tra popoli, genti e culture. Al tramonto l’area del Teatro si riempie di ombre magiche che aiutano lo spettatore a compiere uno straordinario viaggio nel tempo. Il pubblico potrà quindi apprezzare interamente lo splendore di questo spazio unico al mondo attraverso la suggestione di opere e di messe in scena affini all’incanto del luogo.

 

Si inizia il 6 luglio con la “Mostellaria” di Plauto portata in scena dalla compagnia Castalia di Vincenzo Zingaro. Il 14 luglio il “Gran Galà dell’Operetta” porterà alla ribalta le arie più note del repertorio operettistico, dalla “Vedova Allegra” alla “Duchessa del Bal Tabarin”, dal “Cavallino Bianco” a “Cin-Ci-Là”. Il 17 luglio la scuola di ballo dell’Opera di Roma, diretta da Laura Comi porterà in scena ”Ecuba” di Euripide per la regia e la coreografia di Aurelio Gatti. Il 21 luglio Nicola Pistoia affronta i temi dell’immigrazione e del razzismo con “Ben Hur” di Gianni Clementi, mentre il 26 luglio Pamela Villoresi vestirà i panni scellerati di “Medea” per la regia di Maurizio Panici. Il 27 luglio sarà la volta di Raffaele Paganini che proporrà una serata di gala sulle coreografie di Luigi Martelletta. Il 28 torna Plauto con lo “Pseudolus”, il bugiardo, per la regia di Cristiano Roccamo. Domenica 29 luglio arriva l’orchestra giovanile del Teatro dell’Opera di Roma diretta da Nicola Paszkowski e il giorno dopo il Young Russian Ballet Gala che presenterà le più belle coreografie del repertorio classico, dal “Lago dei Cigni” alle danze popolari russe, da “Giselle” al “Don Chisciotte”, sulle note di Tchaikovsky, Prokofiev, Minkus e tanti altri. Un grande classico del teatro, il “Romeo e Giulietta” di Shakespeare, prenderà la scena il 1 agosto per la regia di Andrea Battistini. Si chiude il 3 agosto con la “Cassandra” di Elisabetta Pozzi, Hal Yamanouchi, Carlotta Bruni e Rosa Merlino.