La gioiosa pazzia d'Orlando

La gioiosa pazzia d'Orlando

Errare, vagare, sbagliare, vanità: la vita. Questo è un tentativo sommario per riassumere la consistenza dell’”Orlando furioso” il poema di Ludovico Ariosto, complesso, articolato e avvincente, con la pazzia d’Orlando che fa da paradigma della vanità del mondo. Il rapporto tra questo testo ha una data storica: il 1969. Fu quello l’anno in cui esplose la bomba che avrebbe cambiato il teatro italiano creando un solco

Read more

Tornano gli incubi

Tornano gli incubi

Quale incubo peggiore per un attore se non dimenticare le battute o essere trascinati in una commedia di cui non sa assolutamente nulla? Un po' come l'eterno esame di maturità che sempre si riaffaccia nei misteriosi itinerari dell'inconscio notturno. Ecco quindi il protagonista il signor Zeta, alter ego di Sergio Zecca protagonista, autore e regista, catapultato da una commedia di Pinter che sta provando, nell'Amleto di Shakespeare, in Finale di partita di Beckett e in Private lives di Noel Coward testi di cui non sa e non ricorda neanche una battuta. A questo punto il meccanismo comico è ovvio:

Read more

Combattenti

Combattenti

Un uomo e una donna, nell’età di mezzo. Una comune passione per la boxe. Lei ex campionessa. Lui dilettante di lungo corso, senza talento. Entrambi soli e segnati dai rispettivi fallimenti. Ma sorretti da una viscerale voglia di combattere, ogni giorno, per sentirsi vivi. Questa è la storia del loro incontro.

Read more

IO E BRIDGET (Io e le donne)

IO E BRIDGET (Io e le donne)

Continua la rassegna Stand up! Quando il comico è... libero, che giunge al quarto appuntamento. È la volta in scena di colui che con passione e dedizione ha messo in piedi tutta la rassegna. Dado Tedeschi è uno di quei nomi che è sempre circolato nell'ambiente senza mai approdare a grande notorietà televisiva, ma anche senza smettere mai di lavorare nei più svariati ambiti.

Read more

MACBETH BANQUET

MACBETH BANQUET

Dopo In capo al mondo – In viaggio con Walter Bonatti, la compagnia Teatro Invito di Luca Radaelli torna in scena a Teatro Libero con un nuovo spettacolo che presenterà in prima nazionale, Macbeth banquet, una singolare e originale rilettura di una tra le tragedie più cupe e sanguinarie di Shakespeare, di cui quest'anno ricorre il quarto centenario della morte.

Read more

VOLEVO UNA CENA ROMANTICA… E L’HO PAGATA…

VOLEVO UNA CENA ROMANTICA… E L’HO PAGATA IO!

Dopo il grande successo della scorsa stagione torna a Milano a grande richiesta, lo spettacolo della paladina della risata, Barbara Foria in Volevo una cena romantica… e l’ho pagata io! in scena al Teatro Leonardo dal 2 all’8 marzo.

Read more

Carta bianca

Ispirato ad un fatto di cronaca (nel 2010, a Ferrara, un immigrato muore sul ciglio della strada per  ipotermia senza che nessuno lo soccorra), il film intreccia tre diverse storie.

Due protagonisti sono immigrati, la terza persona è un’imprenditrice italiana. Apparentemente niente in comune, eppure essi non sono altro che tre facce del malessere che attraversa l’Italia e che tendiamo a non voler guardare in faccia. Nessuno di loro lo sa, ma ognuno di loro sta per cambiare la vita dell’altro.

Al di là dei personaggi, in alcuni casi molto credibili e affascinanti, in altri meno riusciti, l’idea di fondo, terribilmente poetica, è che ciascuno vaghi alla ricerca del proprio di luogo di appartenenza e quando il viaggio attraversa i confini della disperazione e della solitudine, questo si accompagni inevitabilmente alla violenza.

Il regista colombiano, Andrès Arce Maldonado, spirito eclettico che viaggia tra cinema, TV, videoclip musicali e spot pubblicitari, ha collaborato con lo sceneggiatore Andrea Zauli per ancorare alla realtà lo script e scelto una colonna sonora molto interessante e convincente, a cura di Max Trani.

Il film ha ricevuto il Premio Distribuzione al RIFF Festival (Rome Independent Film Festival). Due parole su Distribuzione Indipendente: si tratta di un progetto che offre un listino di film d’autore al di fuori delle grandi produzioni. Il suo circuito di diffusione, presente in quasi tutte le regioni italiane, è costituito da ventuno sale affiliate che mettono in circolazione il film in contemporanea. Il  film desiderato in formato DVD viene scaricato da un’interfaccia web, utilizzando apposite credenziali e con elevati standard qualitativi (fino alla risoluzione full HD). 

Ultima modifica ilSabato, 21 Giugno 2014 07:05

Informazioni aggiuntive

  • Anno: 2014
  • Genere: Drammatico
  • Regia: Andrés Arce Maldonado, Andrea Zauli
  • Attori principali: Mohamed Zouaoui, Tania Angelosanto, Patrizia Bernardini

Lascia un commento

Torna in alto

Le foto presenti su Cinelab sono state in gran parte trovate su Internet e valutate di pubblico dominio. Se così non fosse gli autori sono pregati di segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., che provvederà immediatamente alla rimozione delle stesse. Cinelab è un giornale indipendente di critica cinematografica e teatrale. Direttore responsabile: Antonio Lotronto - Provider: Aruba