LA LOCANDIERA

LA LOCANDIERA

23 Marzo 2017 0 Di Gloria Bondi
 

Uno dei testi classici più noti e amati: La locandiera, la commedia più famosa di Carlo Goldoni rivisitata da uno dei talenti più brillanti della sua generazione: il drammaturgo Edoardo Erba. In scena, Laura Morante, diretta da Roberto Andò, sceneggiatore, cineasta e scrittore con all’attivo un premio Campiello e un Premio Vittorini.

Questi gli ingredienti dell’attesissima commedia in scena al Teatro Manzoni di Monza dal 23 al 26 marzo.

La settecentesca Mirandolina diventa nella trasposizione contemporanea Miranda una bella cinquantenne di oggi, che si ritrova improvvisamente vedova, dopo essere sempre vissuta all’ombra del marito, ed è costretta a ricominciare tutto da capo.
Oltre ai debiti, il marito le ha lasciato solo la casa paterna, su cui però grava un’ipoteca. Un po’ per necessità, un po’ per vincere la depressione, Miranda ha l’idea di trasformarla in un bed and breakfast (la moderna locanda).
Il suo fascino misterioso – che negli anni del matrimonio ha coltivato poco e non sa quasi di avere – la colloca subito al centro delle attenzioni maschili: dal padrone di casa a un vecchio notaio, dall’uomo dell’impresa di pulizia a un giovane cliente dalla sessualità ambigua: Miranda è corteggiata da tutti, ammirata, contesa.
Scopre che il gioco della seduzione le piace, la fa essere più donna di come si è mai sentita. E diventa capace di utilizzarlo soggiogando gli uomini e facendosi aiutare da loro a superare le difficoltà del presente.
Tutti la vogliono e lei incoraggia e si nega, si concede e scappa.
Tutti si offrono di portarla via di lì per incominciare una nuova vita.
Ma al momento opportuno, quando deve decidersi, prevale la sua concretezza: sceglierà la casa e chi in quel periodo difficile le è fedelmente rimasto vicino.
In scena: Giulia Andò, Bruno Armando, Eugenia Costantini, Vincenzo Ferrera, Danilo Nigrelli, Roberto Salemi.
___________________________________________________________________________________________________________________

Per info: www.teatromanzonimonza.it – info@teatromanzonimonza.it
039.2315148/039386500